Arese, rinasce l’ex area Alfa Romeo. In primavera apre il più grande shopping center italiano, firmato Brunelli

Nel giugno 2015 la pista ex Alfa aveva ospitato (con una sorta di anteprima) la tappa di Arese di “Velocità e Lentezza”. A distanza di qualche mese, il sogno di Marco Brunelli, il signore degli ipermercati, sta per completarsi, con l’apertura dell’ “Arese Shopping Center” (il nome è ancora provvisori), prevista tra la fine di aprile e l’inizio di maggio. Il grande centro commerciale, che sorgerà dove prima si estendevano gli stabilimenti motoristici, vale 500 milioni di euro, mille posti di lavoro a tempo indeterminato e almeno duemila  a regime. La firma di Brunelli è una garanzia: imprenditore, 88 anni e proprietario del gruppo Finiper e tra le altre cose fondatore di alcuni dei più importanti brand della grande distribuzione, come Esselunga. Sarà lo spazio commerciale più grande d’Italia, con 230 negozi e 25 ristoranti, e segnerà il debutto nel nostro Paese del brand internazionale del fast-fashion Primark. Come riportato oggi da Repubblica Affari&Finanza, Brunelli, 88 anni, aveva acquistato l’area 15 anni fa, per poi investire 74 milioni di euro nell’urbanizzazione, con l’obiettivo di farne “la casa degli italiani”. L’intera area, compresa di pista, parcheggi e centro commerciale, raggiunge la grandezza di un milione di metri quadri, pari alla grandezza di Expo 2015 a Milano. La nuova pista automobilistica di Arese, gestita da Aci Vallelunga Spa, che ricalca il tracciato della vecchia pista di collaudo del Biscione, era stata inaugurata con la tappa del tour di Città dei Motori (di cui il comune di fa parte) che ha celebrato l’eccellenza motoristica ed enogastronomica italiana nell’anno di Expo. Lo spazio esterno della nuova area è stato animate da un grande raduno di Alfa Romeo, moderne e d’epoca, ma anche da modelli Ferrari e Mv Agusta. Mentre, sulla pista, le prove di guida sicura si sono alternate alle sfilate delle vetture più prestigiose. All’interno dei padiglioni, una degustazione e vendita al dettaglio dei prodotti vinicoli e gastronomici del territorio.

 

Articolo pubblicato dal sito web www.cittamotori.it