Progetto VIABILITA’

   Arese, 2 luglio 2014 – “Con l’atto di indirizzo che voteremo domani in Giunta comunale, si conclude la fase di progettazione del piano viabilità. Da domani si entrerà nella fase che ci porterà a iniziare i lavori nei prossimi mesi. Siamo dunque arrivati alla fine di un lungo percorso, che ha richiesto il giusto tempo per arrivare alla migliore soluzione possibile per Arese”.

 

Il Sindaco di Arese, Michela Palestra, parla così del piano e delle sue ultime novità: “E’ il frutto di un lavoro assiduo di progettazione permanente: abbiamo ascoltato, raccolto dati, studiato e progettato fino all’ultimo minuto. Questo è il metodo che abbiamo utilizzato, non ci saremmo mai chiusi in una stanza per creare in un paio di settimane il piano che avrebbe dovuto plasmare il futuro della viabilità aresina per i prossimi decenni. Concluso il momento dell’ascolto, è ora di passare alle decisioni”.

 

Sui vantaggi di questo metodo, il Sindaco non ha dubbi: “E’ emerso un piano aggiornato fino al dettaglio degli ultimi dati sulla velocità, pubblicati settimana scorsa. Siamo riusciti ad ottenere ulteriori miglioramenti anche dal punto di vista ambientale”.

 

I punti forti del piano riguardano appunto “aspetti che stanno molto a cuore ai cittadini e che, a tutti gli effetti, disegnano il profilo di una città moderna, meglio protetta dal traffico di attraversamento e al passo con il bisogno crescente di qualità della vita”.

 

Il progetto che andrà in approvazione contiene alcune significative novità, rispetto alla versione pubblicata in aprile, che non modificano però l’impostazione complessiva del piano.

 

Si è data  ancora più attenzione alla sicurezza e alla mobilità sostenibile. In particolare:

  • Corsia ciclabile: accanto alla corsia dedicata ad auto e mezzi pubblici, sarà introdotta una corsia ciclabile. Sugli assi principali della città si ridurrà il calibro della strada: dai 7,5 metri attuali si passerà a una corsia per auto e bus di 3,5 metri e a una pista ciclabile di 2,5 metri, separate da mezzo metro di fascia di sicurezza.
  • Via Nuvolari:  nessun allargamento della sede stradale, un restringimento per corsie delle auto da 5,5m a 3,5m. Il restringimento della strada consentirà di non realizzare lo spartitraffico centrale. Anche su questo tratto sarà realizzata la corsia dedicata ai ciclisti.
  • Nuova rotonda via Matteotti: La rotonda all’incrocio Matteotti/Resegone è stata riprogettata. Il nuovo assetto prevede uno spostamento della rotatoria verso sud ed eviterà così il previsto esproprio di una parte condominiale.
  • Nuovi posti auto: avremo 62 posti auto in più.
  • Verde pubblico: aumenterà il patrimonio verde della nostra città: saranno infatti piantati 162 nuovi alberi (il 20% in più rispetto a quanto previsto). Verranno inoltre ripristinati i filari e riqualificato il parco di via Col di Lana e saranno ampliate aiuole e aree verdi in prossimità delle rotatorie. E’ stato ridotto di oltre un quarto il numero di piante che dovranno essere tagliate (oggi 26). Sui grandi trapianti, poche unità, ridotte di quasi la metà rispetto al previsto, ci confronteremo fino all’ultimo con Parco delle Groane e Legambiente per trovare la soluzione migliore.

Il Sindaco conclude con una nota sul percorso: “Un progetto che guarda ai prossimi 30 anni della nostra città ha richiesto tempo ed energia. Siamo partiti nel settembre 2013, presentando le linee guida alla cittadinanza, abbiamo incontrato oltre mille cittadini nel corso di una giornata aperta in Comune,  abbiamo tenuto occhi e orecchie bene aperti per tutto il tempo e siamo arrivati proprio in questi giorni, ultimi dati alla mano, a un piano che è stato sottoposto ieri sera al Gruppo Consiliare. Crediamo che sia questo il modo giusto di occuparsi del futuro di Arese”.

 

Fonte: www.comune.arese.mi.it